visitare il lago di sartirana

Visitare il lago di Sartirana a Merate

Il lago di Sartirana è un laghetto che si trova a Merate, più precisamente nella frazione omonima, nel cuore della Brianza.

La zona è un’area protetta dichiarata Riserva Naturale nel 1983 e Sito di Interesse Comunitario nel 2003.

Questo laghetto è di origine morenica, così come il lago di Montorfano.

Visitare il Lago di Sartirana è davvero semplice, vi riportiamo solo alcune informazioni.

Come arrivare al Lago di Sartirana

Per giungere a Sartirana da Milano occorrono circa 40 minuti; bisogna innanzitutto portarsi verso Vimercate e procedere lungo la strada statale 36 in direzione Lecco.

Sul navigatore impostate come indirizzo la Via Don Pietro Consonni e nei pressi del lago troverete diversi parcheggi liberi.

Cosa vedere al lago di Sartirana

Proprio in via Consonni si trova l’accesso al lago; intorno adesso il sentiero che ne fa il giro completo (2 km circa) è su sterrato fine ed in parte su passerelle di legno.

Risulta quindi accessibile con passeggini e sedie rotelle.

All’ingresso si trova una chiusa e potete scegliere se visitare il lago di Sartirana seguendo il percorso in senso orario o antiorario.

Noi abbiamo preso la direzione verso destra: il verde della natura ci fanno subito respirare tranquillità.

All’inizio del percorso si incontrano vari tavoli di legno per il pic nic e panchine.

Lungo il sentiero si trovano alcuni pannelli didattici che spiegano la flora, la fauna e le caratteristiche del Lago.

Il panorama che si gode non è da meno: svettano in lontananza il Resegone, la Grigna e le antenne di Valcava.

Canneto del lago di sartirana
Il canneto

Fra i canneti abbiamo la fortuna di scorgere una famiglia di aironi cenerini; poco più avanti le ninfee fanno da cornice all’andirivieni di diversi tipi di specie di uccelli acquatici, come le folaghe, gli svassi ed i germani reali.

Proseguendo verso il bosco si possono osservare anche esemplari della flora tipica degli ambienti paludosi, come le canne, la mazzasorda e la cicuta col suo fiore bianco.

visitare il lago di sartirana: le ninfee
Le ninfee del Lago di Sartirana

Non può mancare quindi una sosta alla casetta di legno, dove è possibile fare birdwatching; ad essa si accede tramite un pittoresco ponticello.

ponticello di legno
Ponticello per accedere alla casetta di birdwatching

I divieti all’area protetta del Lago di Sartirana

Visitare il lago di Sartirana vi farà riconciliare con la natura.

visitare il lago di sartirana: uno scorcio
scorcio sul lago

Per salvaguardarla però occorre tenere presenti alcuni divieti importanti che vigono in questo territorio.

Infatti è posto divieto di:

  • ingresso agli animali (i cani che vanno tenuti al guinzaglio)
  • entrare con le biciclette
  • campeggiare ed accendere fuochi
  • bagnarsi e navigare
  • caccia

Per pescare, invece, è necessario essere in possesso di licenza, per il rilascio della quale è possibile chiedere in loco.

Trovate info esposte sulla bacheca alla sinistra della chiusa; per ogni dubbio contattate l’associazione “La Briantea” (trovate qui i numeri).

Perché visitare il lago di Sartirana

La passeggiata intorno al lago di Sartirana dura circa un’ora, con varie pause ed è adatto a tutti.

Fauna e flora sono di tutto rispetto e sarà una gradevole esplorazione anche per le famiglie con bambini.

In estate non dimenticate di portare con voi un repellente per le zanzare.

A maggio 2019 è stato inaugurato il sentiero “Dalla torre al lago”, un percorso pedonale che parte dal cimitero di Merate e giunge al lago tramite uno sterrato.

Buona passeggiata!

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni qui sotto. Grazie!

Monica

Condividi sui tuoi social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *