Vacanze estive in Valle di Casies: il monte Elmo

Vacanze estive in Valle di Casies a misura di bambini

Ciao mi chiamo Sara, con mio marito Luca e mio figlio Andrea (3 anni) amo viaggiare in lungo e in largo per il mondo.

Ci piacciono moltissimo la montagna, i viaggi “on the road” e pochissimo il mare, o meglio dipende dal tipo di mare.

Quest’anno abbiamo deciso di trascorrere le nostre ferie tra Alto Adige, Slovenia, Croazia e Trieste per un totale di 17 giorni.

Inizio col raccontarvi le nostre vacanze estive in Valle di Casies, con partenza domenica 11 agosto.

La mattina ci svegliamo di buon ora, per non trovare traffico, e alle 8.50  siamo già a Brunico, dove ci fermiamo a fare colazione.

In giro non troviamo quasi nessuno, solo pochi mattinieri, e possiamo così goderci una rilassante passeggiata in centro scoprendo anche angoli della città.

Verso le 10 visitiamo il Messner Mountain Museum Ripa situato all’interno del Castello di Brunico e dedicato ai popoli di montagna, alla loro cultura e alla loro religione.

E’ un bel museo, non troppo esteso e con molte tende e oggetti dei diversi popoli, a nostro parere è un buon compromesso per accontentare sia gli adulti sia i bambini.

Mio figlio, infatti, si è divertito moltissimo a sbirciare all’interno delle varie tende, soprattutto quelle dall’area asiatica.

Verso l’ora di pranzo ci dirigiamo verso il nostro hotel, lo splendido Hotel Quelle, a Santa Maddalena in Valle Casies dove rimarremo per una settimana.

Vacanze estive in Valle di Casies: visita alla Malga Moos Alm

Il giorno dopo ci svegliamo e affacciandoci alla finestra notiamo subito che il tempo è abbastanza nuvoloso; dopo aver consultato accuratamente le previsioni meteo decidiamo di fare una tranquilla passeggiata dal nostro hotel fino alla Moos Alm.

Si tratta di una piccolissima malga proprio su quella che in inverno è la pista da sci di fondo.
E’ una passeggiata molto semplice, di circa 6 km, con qualche leggera salita che ci serve soprattutto per abituare Andrea a camminare un po’.

Arrivati alla malga facciamo sfogare Andrea sul tappeto elastico e lo lasciamo a giocare con la sabbiera, mentre noi ci gustiamo succo al sambuco e al lampone.
Tornando verso l’hotel ci fermiamo al Parco Faunistico Reierhof: qui si possono vedere molti animali tra cui alpaca, struzzi e yak.

Inoltre si può prendere il sole vicino a un piccolo laghetto e far giocare i bambini con trattori a pedali, scivoli, altalene e molto altro.
Il biglietto d’ingresso è un po’ caro (adulti 8 euro e bambini dai 4/5 anni 5 euro) e secondo me è adatto maggiormente a bambini dai 2 ai 5/6 anni.

Alla scoperta del Monte Elmo ed il Folletto Olperl

Finalmente dal giorno successivo spunta il sole.

Portiamo Andrea sul Monte Elmo dove si trova un fantastico sentiero ad anello di circa 1,5 km, dedicato ad un piccolo folletto di nome Olperl.

Si raggiunge comodamente in cabinovia e, anche se il sentiero per i bimbi più piccoli può comunque essere un po’ impegnativo (la prima parte ha una bella salita), sono invogliati a camminare.

Infatti,  sia la presenza di molte bacheche esplicative sulla fauna della zona, sia la promessa di vedere la casetta di Olperl fanno molta  presa sui piccoli!

Il sentiero volendo si può percorrere anche scalzi camminando direttamente su segatura, lastre di ardesia, trucioli di legno, muschio, paglia, corteccia, ecc.
Lungo il percorso si trovano moltissime panchine per far riposare i piccoli, la Malga Bambini ,un piccolo parco giochi proprio all’inizio del giro.

Inoltre ci sono un laghetto alpino con sdraio in legno, tronchi su cui arrampicare e una vista stupenda sulle montagne circostanti.

Insomma un posto meraviglioso in cui può divertirsi tutta la famiglia.

Vacanze estive in Valle di Casies: il monte Elmo
Vista dal Monte Elmo

Vacanze estive in Valle di Casies coi bambini: la Malga Shafer e la Malga Uwald

A Ferragosto partecipiamo ad una bellissima e panoramica passeggiata organizzata dal nostro albergo.

Partiamo da Santa Maddalena e scendiamo a piedi verso San Martino, poi saliamo verso la Malga Shafer.
Il paesaggio è davvero incantevole, il sentiero lungo e impegnativo, soprattutto nel tratto da San Martino fino all’ultimo parcheggio per auto prima del sentiero per la malga.

Per questo motivo abbiamo usato per Andrea lo zaino porta-bimbi.

Una volta arrivati troviamo ad attenderci taglieri di salumi e formaggi accompagnati da succo di sambuco e molto altro.

Per i bimbi ci sono dei giochi, una sabbiera, altalene e una casetta in legno.

Verso la malga Shafer
Verso la malga Shafer

Venerdi 16 agosto finalmente la giornata è splendida per cui ne approfittiamo per raggiungere la malga che secondo noi ha la vista più bella su tutta la Valle Casies: la Malga Uwald.
Questa volta lo facciamo con una gita organizzata dal nostro hotel che prevede, una volta arrivati in malga, un pranzo alla griglia e intrattenimento con un musicista locale.
Il sentiero procede sempre in salita su una strada forestale: il primo tratto, fino al bivio con la malga Pfoi, non è molto panoramico, ma appena si sale per la malga è tutta un’altra storia.
Noi per la prima parte abbiamo tenuto Andrea nello zaino, poi al bivio l’abbiamo fatto camminare fino alla Malga, visto che la schiena di papà Luca chiedeva pietà.

E’ stata dura, ma tra la promessa dei giochi una volta arrivati, qualche caramella e qualche fungo fatto passare per la casetta dei Puffi ce l’abbiamo fatta.

Il tempo di percorrenza indicato era di 1 ora e 20 minuti circa con un dislivello di 600 metri; noi ci abbiamo messo 2 ore ma la vista da lassù è spaziale, si vede persino la Croda Rossa.

Per noi sicuramente un’escursione da non perdere!

vacanze estive in valle di casies
Valle Casies dalla Uwald

Vacanze estive in Valle di Casies coi bambini: il sentiero dello Scoiattolo

Per il nostro ultimo giorno delle vacanze estive in Valle di Casies, decidiamo di affrontare il Sentiero dello Scoiattolo che porta alla Malga Kradorfer.
Dalla rotonda prima dell’Hotel Magdalenahof alla malga ci vuole circa 1 ora, noi abbiamo fatto camminare Andrea tutto il tempo all’andata e ci abbiamo impiegato il doppio.
Eravamo sempre arrivati alla Kradofer passando dalla strada forestale decisamente più noiosa, passando invece da questo sentiero tutto diventa più divertente.

Infatti,soprattutto per i bimbi, vedere torrente, ponticelli, sentieri nel bosco, prati, mucche e cavalli è davvero piacevole.

Una volta arrivati, oltre alla possibilità di ristorarsi, si trova un bellissimo parco giochi in cui far sfogare i bambini.

sentiero dllo scoiattolo valle di casies
Sentiero dello scoiattolo

Insomma è stato una bellissima settimana alla scoperta di questa parte di Alto Adige, che consiglio vivamente a chi volesse passare le proprie vacanze estive in Valle di  Casies, a contatto con la natura.

Grazie Sara per questo splendido racconto!

Se volete vedere altre foto delle vacanze di Sara e la sua famiglia potete seguirla su Instagram.

 

4 pensieri su “Vacanze estive in Valle di Casies a misura di bambini”

  1. Amiamo queste zone! Tra l’altro il Monte Elmo e’ stata la prima vetta degna di nota conquistata dalla nostra bimba sulle sue gambe: una grande emozione! Il Messner Museum lo abbiamo sempre visto solo da fuori perche’ e’ carissimo, pero’ sembra che valga la pena visitarlo!

  2. Quando amo Brunico! Una delle cose che non riusciamo mai a fare in Trentino è una visita alle malghe! Viaggiando da ottobre in poi spesso le troviamo chiuse. Inoltre mia figlia e pigrissima e non ama camminare. Oppure non riusciamo per questioni di tempo! È in esperienza che dobbiamo assolutamente fare !

  3. Pingback: Viaggio in Slovenia a misura di bambino a Bled e Lubiana - In giro con Luchino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *