Sentiero dei Roccoli: percorso naturalistico nel Parco del Curone

Nel Parco del Curone i sentieri sono davvero tantissimi!

Ogni tanto ne scoviamo uno nuovo e non perdiamo occasione di provarlo.

Questa volta si tratta del Percorso Naturalistico Sentiero dei Roccoli, che parte da Missaglia e termina nel medesimo punto con un giro ad anello.

Infatti,giunti in cima al Sentiero dei Roccoli, si torna indietro prendendo la Valle Santa Croce.

Dove si trova il sentiero dei Roccoli

Per arrivare al Sentiero dei Roccoli occorre impostare  sul navigatore Via alla Valle nel comune di Missaglia (provincia di Lecco).

Giunti nel centro del paese si trovano già le indicazioni per il sentiero.

Occorre quindi parcheggiare l’auto nel posteggio libero accanto ad una cappelletta lungo la strada.

L’imbocco del sentiero si trova poco più avanti sulla sinistra.

Il Sentiero dei Roccoli da Cascina Selvatica ed i suoi proverbi 

Il sentiero, segnato come numero 7 ,inizia subito a salire in direzione Cascina Selvatica.

Percorrendo la “stradina degli ulivi” si possono osservare in entrambi i lati del sentiero, a volte per terra a volte appese sullo steccato, delle tavolette con incisi alcuni proverbi in dialetto brianzolo.

sentiero dei roccoli: tavoletta coi proverbi brianzoli
Tavoletta coi proverbi

Esse sono state realizzate dal signor Giovanni Pulici, un abitante di Missaglia, con l’intento di dare spunti di riflessione a chiunque si trovasse a passare da quelle parti.

proverbi brianzoli
Proverbi brianzoli

Vi abbiamo in precedenza raccontato la nostra visita al Sentiero dei Proverbi a Lissolo (Valletta Brianza), sempre nel Parco del Curone.

Giunti a Cascina Selvatica si prende il sentiero a destra, seguendo le indicazioni per i Roccoli e si entra nel bosco.

Dopo una salita a  gradoni, e circa mezz’ora di cammino, si giunge ad una radura con panche di legno, nella quale spicca il Crocione.

sentiero dei roccoli: il Crocione
Il Crocione

Il Crocione ed i Roccoli

Il Crocione, alto più di 8 metri, è una croce in ferro che è stata eretta nel 1953 dagli abitanti di Viganò, in occasione delle missioni.

Il sentiero inizia diventa un saliscendi e si incontrano 4 Roccoli.

I Roccoli sono dei capanni in muratura o lamiera che venivano circondati da alberi e siepi per permettere ai cacciatori di appostarsi.

Infatti qui si praticava la caccia al capanno di uccelli passeriformi tipici della zona.

sentiero dei roccoli: uno dei 4 roccoli
Il Roccolo

Ora tutta quest’area è stata protetta rendendola Riserva Naturale e quindi è vietato ogni tipo di caccia.

Dopo il  quarto Roccolo il sentiero comincia ad essere in  discesa all’interno di un bosco di castagni,ed  in breve  si giunge alla Cappelletta di Crippa.

La Cappelletta di Crippa e la Valle Santa Croce

In località Crippa termina il Sentiero dei Roccoli, proprio dove si apre una valletta.

Qui si trova una piccola chiesa che rappresenta un luogo di culto importante per gli abitanti della zona.

Essa è dedicata alla Madonna Immacolata e si presume luogo di sosta per i viandanti che nell’antichità passavano per i boschi di Montevecchia.

cappelletta di crippa
Cappelletta di Crippa

Dalla Cappelletta si imbocca, quindi, per Valle Santa Croce alla destra, indicato sui segnavia a 30 minuti circa.

Il sentiero, ormai completamente in discesa, fra castagni e ampie vedute sulla Valle Santa Croce, passa fra le cascine Novellè e Belesina.

il Sentiero dei roccoli: valle santa croce
Veduta di Valle Santa Croce

Costeggiando alcuni orti si arriva quindi sulla strada asfaltata, nei pressi dell’imbocco della partenza del sentiero.

Termina così il percorso ad anello, compiuto in circa 2 ore e mezza, con alcune soste per far giocare i bambini e per la merenda.

Consigli utili per percorrere il Sentiero dei Roccoli

  • Arrivando in località Valle Santa Croce i parcheggi sono pochi ; se non doveste trovarlo lì occorre ritornare in centro paese;
  • L’anello è lungo circa 4 km con un piccolo dislivello di circa 160 mt ;
  • Lungo il percorso sono stati installati sette pannelli illustrativi che spiegano la morfologia del percorso, gli uccelli, i roccoli ecc…;
  • Lungo il percorso non sono presenti fontanelle per l’acqua nè tanto meno bar; fate rifornimento in paese o portatevi da casa ciò che vi occorre;
  • per percorrere il Sentiero dei Roccoli è necessario indossare scarpe da trekking e abbigliamento adeguato alla stagione.

5 pensieri su “Sentiero dei Roccoli: percorso naturalistico nel Parco del Curone”

  1. Pingback: Raccolta delle castagne: vademecum per la ricerca perfetta - In giro con Luchino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *