Sciare in Val di Lei -Madesimo-

Se vi trovate a Madesimo non potete non provare a sciare in Val di Lei.

Questa valle fa parte del comprensorio sciistico di Madesimo e dello Spluga ed è situata nel comune di Piuro, al confine svizzero.

Infatti, se politicamente la Val di Lei si trova in Italia, geograficamente rientra nel bacino del fiume Reno; nel fondovalle è presente un lago artificiale della lunghezza di circa circa 7 km, creato da una diga che risulta già in territorio Elvetico.

Come arrivare in Val di Lei

Per poter sciare in Val di Lei occorre prendere da Madesimo l’ovovia che arriva ai Larici e da lì proseguire sulla seggiovia Cima Sole; giunti in cima si trova la partenza della funivia Cima Sole- Groppera.

Arrivati all’uscita della funivia, se aprirà un paesaggio ineguagliabile sulle cime che contornano la Val di Lei.

Fra i monti più imponenti si trovano il Pizzo Stella, il Pizzo Palù ed il  Pizzo Groppera.

Da togliere il fiato!

Sciare in Val di Lei
Vista dalla pista Reno-Val di Lei

La Val di Lei tra leggende e curiosità

Il nome di questa valle rappresenta una curiosità in quanto l’identità di questa figura femminile è molto amletica.

Una storia macabra e triste narra che “Lei” fosse la moglie fedifraga di un soldato romano.

Scoperto il tradimento dal marito, la donna venne rinchiusa in una grotta e lì lasciata morire di freddo e stenti; da allora mentre fischia il vento si odono le urla strazianti di lamento della sventurata.

Un’altra leggenda ha invece un sapore più fantastico.

In Val di Lei viveva, infatti, una principessa che venne circuita da un mago che si fece consegnare tutte le ricchezze della fanciulla.

Alla richiesta di cedergli anche la sua amata Valle, la principessa rifiutò ed il mago la uccise.

Per la rabbia egli ricoprì l’intera vallata di ghiaccio; in memoria della principessa sfortunata, la valle venne chiamata Val di Lei.

Le piste in Val di Lei

Una volta giunti in cima con la funivia (prezzo incluso nel giornaliero) si è a quota 2874 metri sul livello del mare.

Le piste fruibili sono tre:

  • la Caruga, rossa e lunga circa un chilometro e mezzo;
  • la Reno – Val di Lei, rossa e lunga circa 2 km;
  • il Canalone un fuoripista nera.

Quest’ultimo è stato definito, in un articolo sul Corriere della Sera, dallo scrittore Dino Buzzati come “la pista più bella delle Alpi”.

Il Canalone ha un dislivello di circa 1000 metri, è lungo circa 2 km e mezzo ed arriva fino a Madesimo.

Questa pista è raccomandata agli sciatori e snowborder più esperti, sia per la pendenza che per gli spuntoni di roccia presenti lungo il tracciato.

Inoltre il Canalone andrebbe percorso con equipaggiamento ARTVA (apparecchio di ricerca in valanga), sonda e pala, facendo il check al Groppera.

seggiovia della Val di Lei
Foto dalla seggiovia Reno-Val di Lei
Photo credits : la mia amica Chiara

Dove rifocillarsi quando si va a sciare in Val di Lei

A circa 2000 metri di altitudine si trova il rifugio Baita del Capriolo, sulla pista Reno-Val di Lei.

Questo rifugio offre cucina tipica della tradizione Valtellinese, con posti a sedere sia all’interno che sulla terrazza esterna.

Si tratta dell’unico ristoro presente in questa parte della Skiarea di Madesimo.

La Baita del Capriolo immersa fra la neve

Consigli utili per sciare in Val di Lei

Prima di recarsi da Madesimo alle piste della Val di Lei occorre tenere presenti alcuni fattori.

  • In primo luogo bisogna assicurarsi delle condizioni del vento; in Val di Lei, infatti, soffia abbastanza spesso ed il più delle volte è forte e fastidioso. Sopportate il vento oppure vi infastidisce parecchio? Informatevi preventivamente a quanti nodi soffierà durante la giornata.
  • Stessa considerazione è da fare per la temperatura. Se salite a sciare in Val di Lei non dovete essere particolarmente freddolosi.
  • Mettete in conto di fare un po’ di coda alla salita della funivia, soprattutto durante i week end;
  •  Occorre inoltre  sincerarsi del grado di pericolo valanghe, che trovate esposto alla partenza e arrivo della funivia, soprattutto nel caso voleste affrontare il famigerato Canalone.
  • Mi sento di sconsigliare la Val di Lei ai neofiti ed ai bambini non sufficientemente esperti, data la difficoltà delle piste.
  • Un ultimo consiglio che magari vi farà sorridere: se avrete necessità di un bagno i servizi sono solo all’arrivo della funivia ed alla Baita sopracitata, alla quale però troverete obbligo di consumazione.

 

Se cercate altre info su Madesimo e le sue piste cliccate qui,mentre trovate una webcam della Val di Lei a questo indirizzo

 

Monica

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *