Escursioni per famiglie in Lombardia

In Lombardia le escursioni per famiglie con bambini sono moltissime e noi ne abbiamo percorse alcune con Luchino.

In questo articolo vi segnaliamo quelle che riteniamo più belle e idonee per i piccoli.

Ognuna di esse ha qualcosa di peculiare, sia dal punto di vista naturalistico che culturale, quindi scegliete quelle che sono più nelle vostre corde e buon divertimento!

Lo stupore allo “Spirito del Bosco” a Canzo (CO) 

Il sentiero detto “Spirito del bosco “ si trova a Canzo, in provincia di Como; la sua  caratteristica  è che è costellato da sculture in legno buffe e curiose ad ogni angolo del bosco.

Per raggiungerlo dovrete lasciare l’auto a Canzo e partire da Fonte Gajum lungo il percorso che conduce a Prim’Alpe, da dove parte “Lo Spirito del Bosco”.

Arrivarci è abbastanza lungo per i piccolissimi, ma per i bimbi più grandicelli, con le dovute pause, sarà una gioia immensa.

Escursioni per famiglie in Lombardia: lo Spirito del Bosco
Lo Spirito del Bosco

Il Sentiero delle Espressioni: la meraviglia negli occhi dei bambini 

Stesso tipo di sentiero con sculture è quello detto “delle Espressioni”, che si trova in località Polsa, frazione di  Schignano, in Valle d’Intelvi.

La prima parte del cammino è quella più dura, una prima parte su cemento seguita da uno strappo nel bosco; da lì in poi le pendenze sono strappetti  che girano intorno all’Alpe Cumana.

Oltre alle sculture di legno, si possono osservare i resti del passato,come i roccoli, la nevera ecc…

A tutta natura salendo sul Monte San Primo a Sormano (CO)

Questo sentiero è fra i più lunghi delle escursioni per famiglie in Lombardia che vi proponiamo, ma ripaga la fatica con una vista strepitosa sul lago di Como.

La partenza del sentiero è accanto al bar “La Colma” a Sormano (CO), nel Triangolo Lariano.

Lungo il percorso, prima in mezzo al bosco, abbiamo raccolto pigne, sassolini, foglie e visto gli animali al pascolo, mucche e caprette; sulla vetta del Monte San Primo si trovano una croce, delle antenne radio ed un punto militare.

Dalla cima si identificano molto bene la punta di Bellagio e le colline brianzole.

Sull’antica Via del Ferro, da Premana alla Valle dei Forni (LC)

In Valvarrone, una valle laterale della Valsassina (LC), dalla zona industriale di Premana parte un sentiero che ripercorre l’antica “via del ferro”.

L’imperatrice Maria Teresa d’Austria trasformò questo sentiero in una vera e propria strada, affinchè si trasportassero i materiali estratti dalle miniere qui presenti.

Ora carrareccia, dopo un breve strappetto si giunge alla Valle dei Forni, proseguendo su un torrente che offre scorci incantevoli sulla valle, in mezzo ai boschi.

Rientro lungo la stessa via.

Alla scoperta della ferrovia abbandonata lungo il Sentiero del Tracciolino (SO)

Fra le possibili escursioni per famiglie in Lombardia questa sul Sentiero del Tracciolino sarà quella che più rimarrà impressa ai bambini.

Così è stato per Luchino, che sempre ricorda questa avventura fra binari e gallerie!

La partenza di questa escursione (che è lunga ma praticamente pianeggiante) è posta a Verceia, a nord del lago di Como, all’imbocco della Valchiavenna.

Il contro di questa camminata è che spesso viene chiusa per frane che interrompono il percorso: è bene sincerarsi delle condizioni del tracciato prima della partenza.

Vista dal tracciolino
Vista dal Tracciolino sul Pian di Spagna

Dall’Alpe del Vicerè al rifugio Capanna Mara (CO)

Escursione breve e semplice, su fondo sia cementato che sterrato.

Partenza di questa escursione è l’Alpe del Vicerè, un pianoro che si trova nel comune di Albavilla, luogo d’ inizio di molti sentieri che conducono sui monti circostanti.

Il percorso passa dal Parco Avventura, incontra recinti con asinelli e pony e poi nel bosco, fino ad arrivare al Rifugio Capanna Mara, dal quale si gode una vista spettacolare sul lago di Como.

Escursione sul Grignone da Esino Lario al rifugio Bietti Buzzi

Escursione un po’ più duretta che consiglio a bambini allenati e un po’ grandicelli.

La partenza è fissata al Rifugio Cainallo ad Esino Lario (LC), dove si può parcheggiare l’auto e pagare il parcheggio.

Prima sosta lungo il percorso la effettuiamo alla Bocchetta di Prada, un avamposto della seconda guerra mondiale; proseguendo si arriva al Bivacco Brigata Fratelli Poletti, con una piccola cappella.

La parte più spettacolare del sentiero arriva poco dopo alla monumentale Porta di Prada, una roccia erosa a forma di arco, al cui interno è stata posta una croce.

Di fronte ad essa una sosta è d’obbligo per far visionare ai bambini un sasso con impressi i “fossili delle Grigne“; non manca quindi molto all’arrivo al Rifugio Bietti Buzzi.

Escursioni per famiglie in Lombardia: la Porta di Prada
La Porta di Prada

Alla Piana di San Tomaso da Valmadrera (LC)

Per raggiungere la Piana di San Tomaso a Valmadrera ci sono diversi sentieri da poter effettuare; noi abbiamo fatto quello con media difficoltà, che ripercorre parte dell’anello delle Casote.

E’ possibile inoltre fermarsi a giocare nelle prime pozze del Torrente Inferno; arrivati in cima alla Piana di San Tomaso si aprono grandi prati adiacenti alla chiesina.

Inoltre in cima per chi lo volesse è possibile pranzare all’agriturismo Rusconi.

Alla scoperta della Cascata del Cenghen 

Da Abbadia Lariana, precisamente in località Linzanico, parte un sentiero che conduce alla Cascata del Cenghen.

Indubbiamente una delle escursioni per famiglie più amate in Lombardia, per i bai panorami sul lago di Como, per i sentieri nel bosco e per la fresca cascata.

Lungo torrente ci si può fermare a giocare nelle pozze, anche in piena estate il fresco si fa sentire!

Una raccomandazione: dall’alto della cascata a volte cascano dei sassi o massi, quindi non è prudente sostare, soprattutto coi bambini, al di sotto di essa.

Il sentiero per il  Rifugio Riva da Baiedo 

Da Baiedo, nel comune di Pasturo, in Valsassina, c’è un’escursione abbastanza lunghetta per i bambini, ma che è possibile praticare effettuando varie soste ai punti di interesse.

Poco dopo la partenza si arriva sulla luna …. e sì, questo territorio, alquanto singolare, è detto “Sassi Rossi” per la sua roccia di colore rossastro.

La seconda sosta è per ammirare le baite all’Alpe di Nava, un paesaggio davvero fiabesco, ai piedi del Grignone: di lì a poco si giunge al Rifugio Riva.

Al ritorno è impossibile resistere dal rotolare dalle verdi colline o giocare nelle pozze lungo il torrente!

Escursioni per famiglie in Lombardia
Ai Piani di Nava

L’anello Morterone – Costa del Palio

Morterone è un piccolissimo comune della Valsassina di soli 30 abitanti; da esso partono vari itinerari a piedi e noi abbiamo percorso l’anello che va verso Costa del Palio.

Il giro è abbastanza semplice, noi l’abbiamo percorso in una giornata di sole, ma con forte vento; i panorami sul Resegone erano davvero superbi fra la Valle Imagna e la Val Taleggio.

Se siete amanti del noto formaggio stagionato potete acquistarlo preso l’agriturismo Costa del Palio, a 1440 metri sul livello del mare.

I bambini saranno contenti invece per il rientro lungo la foresta del Resegone, fra grandi alberi e pannelli didattici.

Fra le testimonianze di Guerra sul Monte Legnoncino

Bella, anzi bellissima escursione con ampi riferimenti storici sul monte Legnoncino; unico neo la strada per arrivare alla partenza del sentiero che presenta 18 km di salita fra curve e restringimenti di carreggiata.

L’inizio è posto presso il Rifugio Roccoli Lorla a Introzzo (LC) e sale dolcemente fino alla cima; merita una sosta, che attirerà i bambini, il punto d’accesso alla linea Cadorna.

Poco sopra si trova  la chiesetta di San Firio (con la sua leggenda), altra sosta forzata per ammirare il paesaggio, mentre sulla vetta è presente una croce di ferro e la statua della Madonna.

Inoltre, poco prima di giungere  cima si trovano tavoli e panche per il pic nic.

Vista dal Legnoncino
Vista dal Legnoncino

Un’escursione dai Piani di Bobbio: al Zuccone Campelli e Zucco Orscellera

I Piani di Bobbio sono conosciuti ai più per il divertimento invernale sulla neve; in pochi però conoscono questa zona come fonte di numerose passeggiate e trekking.

Noi abbiamo provato l’escursione che porta al Rifugio Lecco e da lì sale verso lo Zuccone Campelli fino all’inizio della prima ferrata.

La cosa che maggiormente ci ha colpito è stata vedere le marmotte che sbucano nei prati salendo verso lo Zuccone Campelli.

Rientrati al Rifugio percorriamo la salita che porta in cima allo Zucco Orscellera, punto d’arrivo dell’omonima seggiovia, passando in mezzo ad un gregge di pecore.

Sul Monte Cornizzolo da Eupilio (CO)

Per salire al Monte Cornizzolo sono diversi i sentieri che lo raggiungono; noi abbiamo optato per l’ascesa da Eupilio, secondo noi la più idonea per le famiglie.

Lunga, sicuramente, ma da affrontare in una giornata all’aria aperta è l’ideale; consigliamo di percorrere questa escursione in autunno o primavera, poichè in estate si soffrirebbe il caldo, essendo parecchio esposta.

Si può lasciare l’auto nel parcheggio sterrato in località Carella, nel comune di Eupilio; si può salire o percorrendo la strada asfaltata o tagliando nel bosco.

In vetta si trova il Rifugio Marisa Consiglieri e una chiesetta degli Alpini, attorniate da grandi prati dove i bambini possono giocare tranquillamente.

 

Avete provato alcune di queste escursioni per famiglie in Lombardia?

Fatecelo sapere nei commenti!

 

Monica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *