Cosa fare in Valtellina in estate

Cosa fare in Valtellina in estate

Se vi state chiedendo se ci siano cose da fare in Valtellina in estate, la risposta è sì, tantissime!

Dove si trova la Valtellina

La Valtellina è una regione alpina situata a nord della Lombardia.

Essa insieme alla Valchiavenna, che ne è trasversale, formano la provincia di Sondrio.

Della Valtellina fanno parte numerose valli laterali molto famose, come la Valmalenco, la Valfurva, la Val Masino  e la valle di Livigno.

Il nome Valtellina deriva dal latino Vallis tellina, che significa Valle di Teglio, cittadina celebre come patria dei  pizzoccheri.

Cosa fare in Valtellina in estate: le passeggiate

Le passeggiate ed i trekking in Valtellina non possono mancare.

I sentieri sono moltissimi, di tutti i livelli ed alla portata di tutti.

Se cercate un percorso di poco più di un’ora di cammino, con un fresco torrente di montagna e panorami mozzafiato non perdete la Val di Mello.

Arrivati con l’auto in Val Masino, per la precisione a San Martino, si procede fino a costeggiare il torrente Mello.

Fra pareti granitiche da arrampicata, che l’hanno decretata “la piccola Yosemite”, e laghetti color smeraldo, la Val di Mello si fa ammirare in tutta la sua bellezza.

Non mancate di fare un tuffo nelle fresche acque di fronte ai 3678 metri del Monte Disgrazia.

Altra passeggiata da annoverare tra le cose da fare in Valtellina in estate è sicuramente l’escursione ai Pian di Gembro.

La riserva naturale Pian di Gembro è situata a Villa di Tirano, a 1350 metri di altitudine.

In questo altopiano veniva in passato estratta la torba, mentre ora, nei pressi del Monte Croce, ci sono diversi  percorsi; sono presenti, infatti, vecchi tracciati militari risalenti alla Prima Guerra Mondiale.

Lo sguardo sulla Valtellina al tramonto è impareggiabile!

Qui trovate tutte le foto scattate nell’articolo dedicato.

Cosa fare in Valtellina in estate: passeggiata in val di mello
Scorcio del fiume Mello

Cosa fare in Valtellina in estate: escursioni in bicicletta

Se siete amanti della bici la Valtellina fa al caso vostro; gli itinerari da percorrere sono diversi, come ad esempio  la Via dei Terrazzamenti, il Sentiero Valtellina, la Ciclabile della Valchiavenna e molti altri.

Il Sentiero Valtellina è una pista ciclabile che si snoda lungo l’ Adda ed è lunga circa 114 km; esso parte da Colico, sul lago di Como, fino a giungere a Bormio.

Noi abbiamo percorso il tratto che da Tirano va verso Grosio, in direzione nord.

Altra ciclabile dalla bellezza indiscutibile è quella della Valchiavenna, valle laterale della Valtellina.

Il percorso di circa 40 km ha inizio anch’esso da Colico e termina al confine Svizzero in Val Bregaglia; notevoli i panorami attorno al lago di Novate Mezzola e lungo la Piana di Chiavenna, con vista sui monti elvetici.

Ve l’abbiamo raccontata qui.

Se siete supersportivi non perdete l’evento di mountain bike più famoso della Valtellina, ovvero l’ Alta Valtellina bike Marathon.

Noi ci abbiamo portato nostro figlio per disputare la gara KIDS, riservata ai bambini; è stata un’esperienza incredibile!

escursioni in bici in Valtellina
Alta Valtellina Bike Marathon

Cose da fare in Valtellina in estate: esperienze culturali

Oltre alla natura a farla da padrona in Valtellina sono sicuramente le esperienze culturali.

Eventi e sagre, ma soprattutto visite a  musei, cittadine e siti culturali.

Se non potete fare a meno della natura vi consigliamo di non perdere una visita alle piramidi di terra di Postalesio.

Situati nella Bassa Valtellina questi rilievi rocciosi, creati dalle erosioni atmosferiche, sono sicuramente delle curiosità naturali che vanno ammirate da vicino.

La visita è breve e poco impegnativa fisicamente, ma sicuramente degna di nota.

Altra esperienza culturale da non perdere è la visita al Parco delle Incisioni Rupestri di Grosio.

Dopo aver visitato con libero accesso i resti dei Castelli, abbiamo fatto una visita guidata alla “Rupe Magna”, il più grande Sasso Alpino Scolpito.

Una cittadina valtellinese da visitare  di grande interesse è senz’altro Tirano.

Dal punto di vista storico- religioso non può mancare la visita alla Basilica della Madonna di Tirano.

La tradizione narra che qui apparve la Madonna che promise la fine della peste in cambio della costruzione di una chiesa a lei dedicata.

Inoltre è molto piacevole passeggiare nel centro storico di Tirano; l’impronta medievale è già visibile negli elementi architettonici fatti costruire da Ludovico il Moro, come le porte d’accesso alla città.

Di enorme rilevanza turistica a Tirano è il Trenino Rosso del Bernina, che parte da qui e giunge nella cittadina Svizzera di Saint Moritz.

Abbiamo scritto un post su Tirano per raccontare cosa è possibile fare in questa cittadina coi bambini.

Cosa fare in Valtellina in estate: visitare i castelli di grosio
Resti del Castello di Grosio

Cosa fare in Valtellina in estate: il volo dell’angelo

Siete temerari ?Amate il brivido?

Fra le cose da fare in Valtellina in estate allora dovete provare l‘esperienza adrenalinica del volo dell’angelo.

Ad Albaredo per San Marco si trova Fly Emotion, dove ci si può misurare con un volo in aereofune.

A pochi chilometri da Morbegno questa zipline, posta ad un’ altezza di circa 200-300 metri e  suddivisa in due tratte, vi farà ammirare il panorama da tutt’altra prospettiva.

Dulcis in fundo: l’enogastronomia valtellinese

Dopo tanto movimento e divertimento è necessario ristorare il corpo e lo spirito assaporando l’enogastronomia valtellinese.

Come già detto, Teglio è conosciuta come la patria del pizzocchero, il piatto per eccellenza valtellinese.

I pizzoccheri sono delle tagliatelle di grano saraceno, conditi con verza, formaggio Casera (o Bitto), patate e burro fuso: un’esplosione di gusto ipercalorica!

Altrettanto eccezionali sono gli sciat, altra tipicità del luogo, formati da palline di formaggio fuso fritte.

Come dimenticare la bresaola regina dei salumi valtellinesi?

Così come la slinzega, prodotta anch’essa con carne bovina.

Dell’ottima polenta taragna, prodotta con grano saraceno, offre un gradito contorno a tutte le specialità della cucina valtellinese.

E come non nominare i vini? Fra tutti ricordiamo il Sassella, rosso dal colorito granato riconosciuto DOCG, così come l’Inferno.

sciatt e bresaola
Sciatt e bresaola

Vi abbiamo dato dei validi spunti? Scrivetecelo nei commenti!

Speriamo che abbiate trovato delle idee su cosa fare in Valtellina in estate leggendo questo post; potete inoltre trovare informazioni di ogni tipo sul sito www.valtellina.it

 

Monica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *