Come pulire le valigie: consigli utili

Come pulire le valigie quando si rientra da una vacanza o da un viaggio?

Al rientro ci basterà pensare in che modo sono stati bistrattati i nostri bagagli per capire che prima di riporli vanno ben puliti.

Vi raccontiamo il nostro metodo collaudato nel corso dei tempi, per non far colonizzare germi e batteri nelle nostre valigie.

Come pulire le valigie rigide

Per prima cosa svuotate le valigie completamente e mettetele in un punto comodo della casa.

Ponete nella valigia un piccolo contenitore contenente del bicarbonato: questo vi servirà per eliminare i cattivi odori.

Richiudete quindi la valigia ed aspettate una notte intera che il bicarbonato abbia agito assorbendo gli odori.

Una volta passato questo lasso di tempo, potete rimuovere il contenitore col bicarbonato.

come pulire le valigie: bicarbonato
Contenitore con bicarbonato

Dopo questa fase sarà necessario pulire l’interno iniziando ad aspirarla con l’aspirapolvere per eliminare eventuali residui di sporco, come polvere, capelli, sabbia eccetera.

Se all’interno della valigia sono presenti delle tasche in tessuto è possibile asportarle e lavarle in lavatrice a 30 gradi.

Una volta aspirato tutto l’interno della valigia con cura occorre passare un panno in microfibra (delicato ma con alto potere pulente) sul quale mettere del detergente senza risciacquo.

pulizia valigia
Panno in microfibra e detergente

In alternativa è possibile utilizzare uno sgrassatore in spray (come ad esempio Chanteclair con sapone di marsiglia o al limone) con un panno umido.

come pulire le valigie: sgrassatore
Sgrassatore (immagine tratta da chanteclair.it )

Con questa seconda opzione, però, andrà ben risciacquato tutto l’interno per più volte, fino a non vedere più residui di detergente o aloni.

Passiamo quindi a pulire la valigia all’esterno, utilizzando un panno ed una soluzione con acqua ed alcool.

Passate bene in ogni parte: l’alcol vi servirà per eliminare ogni traccia di sporco, ma soprattutto per togliere la colla delle etichette che, ad esempio, le compagnie aeree appongono durante i viaggi.

A questo punto sarà necessario lasciare asciugare una notte intera all’aria aperta la valigia, affinché non rimanga bagnata o con residui di detergente.

Prima di riporre le valigie ricordatevi sempre di coprirle con una coperta o vecchie lenzuola, oppure di ricoprirle di cellophane, affinché la polvere non si depositi sulla superficie.

Ecco come pulire le valigie rigide e trovarle  pronte per il successivo utilizzo.

Come pulire le valigie morbide, borsoni o zaini

Se avete zaini o valigie morbide potete lavarli in lavatrice (massimo a 40 gradi per non rovinarne i colori), togliendo le parti in plastica staccabili.

In questo caso potete usare, oltre al comune detersivo, un additivo liquido igienizzante come ad esempio Amuchina per disinfettarli.

igienizzante amuchina
Amuchina igienizzante per bucato (immagine tratta da amuchina.it

Lasciate asciugare molto bene all’aria aperta per evitare la formazione di muffe e riponeteli coperti.

Come pulire borse in pelle

Se in viaggio avete portato con voi borse o porta laptop di pelle, procedete con cautela nella pulizia per non rovinare la pelle o farla “seccare”.

Potete utilizzare in questo caso una soluzione preparata con acqua tiepida e bicarbonato da lasciar sciogliere.

Prendete quindi un panno in microfibra leggermente inumidito e passatelo senza premere troppo.

Lasciateli quindi asciugare e se vedete la pelle invecchiata o che comincia a deteriorarsi, potete passare una piccola dose di comune latte detergente o prodotto specifico per “ingrassarla”.

Prima di riporli potete riempirle di carta di giornale appallottolata avvolta nella carta velina per mantenerli in forma.

Alcune borse hanno in dotazione un sacco di stoffa come custodia; in questo caso può essere molto utile, affinchè non si impolverino.

Come profumare le nostre valigie

Se prima di riporre le valigie in attesa di un nuovo utilizzo volete renderle oltre che pulite anche profumate potete chiudere dentro un sacchettino profuma armadi o cassetti, magari con essenza di lavanda che ha tra le altre cose,un potere antimicotico.

sacchettini profumatori alla lavanda
Sacchettino contenete lavanda essiccata (immagine tratta da leitv)

Non vaporizzate invece profumi o deodoranti per non rischiare di macchiarne l’interno.

Speriamo vivamente che questo post vi sia utile per capire come pulire le valigie in modo efficace.

Che metodi alternativi utilizzate?

In questo altro articolo vi abbiamo raccontato come invece prepariamo le valigie, secondo il nostro metodo.

1 pensiero su “Come pulire le valigie: consigli utili”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *