La ciclabile della Valchiavenna coi bambini

La ciclabile della Valchiavenna coi bambini

In questo articolo vogliamo raccontarvi come abbiamo percorso la ciclabile della Valchiavenna coi bambini.
La ciclabile della Valchiavenna parte da Colico, provincia di Lecco, fino a giungere a Chiavenna (Sondrio) nel suo primo tratto.
La seconda parte del tracciato ,invece,prosegue sino a giungere al confine svizzero.
In totale la ciclabile è lunga 42 km dall’ inizio al suo arrivo.
Volendo percorrere la ciclabile della Valchiavenna coi bambini abbiamo optato per la prima parte del tracciato, abbastanza pianeggiante, accorciandolo a 32 km andata e ritorno.

La ciclabile della Valchiavenna coi bambini : il nostro percorso

In compagnia di alcuni amici di Luchino siamo partiti di primo mattino fino ad arrivare a Novate Mezzola ed abbiamo parcheggiato l’auto in prossimità della ciclabile.
Abbiamo trovato un comodo parcheggio, ma con posti limitati nei pressi del lungolago.
Da lì ci siamo mossi verso nord percorrendo da prima il bel lago di Novate Mezzola, posto in bassa Valchiavenna.
Questo lago è separato dal lago di Como dal corso del fiume Mera, che attraversa il Pian di Spagna.
Purtroppo questo lago non è balneabile, ma offre scorci davvero suggestivi.
La ciclabile della Valchiavenna coi bambini,il lago di Novate mezzola
Il Lago di Novate Mezzola

 

Da Novate Mezzola seguiamo sempre i segnavia recanti il simbolo del sentiero numero 6.
Bisogna prestare particolarmente attenzione, poichè in alcuni punti la ciclabile interseca la sede stradale dove circolano le auto.
Proseguendo nella pedalata la ciclabile si insinua fra zone agricole e fattorie.
In breve la pista ,sempre su fondo asfaltato, diventa un lungo rettilineo che segue il corso del fiume Mera alla sua destra ,costeggiando le zone industriali.
La ciclabile della Valchiavenna coi bambini,il fiume Mera
Il fiume Mera visto dalla ciclabile

 

Anche qui il paesaggio delle montagne è davvero favoloso, complice la bella giornata ventilata ed il cielo limpido.
Il fiume in più punti è nascosto dalla vegetazione ,tuttavia diventa a vista nella zona di Ponte Nave fra i due ponti sul Mera.
Che dire, davvero una bella visione!
Nuovamente la ciclabile passa in una zona industriale e vediamo un eliporto, dove è appena atterrato un elicottero.

La ciclabile della Valchiavenna coi bambini: una fortunata deviazione

Arrivati al ponte proseguiamo sempre dritto fino ad intersecare un ponticello della ferrovia.
In questo punto i segnavia indicano di proseguire a destra, ma noi veniamo calamitati da un paesaggio surreale.
Davanti ai nostri occhi si apre una cartolina vivente: in 5 minuti, da non credere, siamo passati dalla zona industriale di paese ai monti di Heidi!
La ciclabile della Valchiavenna coi bambini,la salita
La salita che porta alla località Berzo

 

Siamo ,infatti, arrivati in località Berzo,una frazione di Prata Camportaccio.
Una ripida salita (non desistete, mi raccomando, finisce presto!) fra prati verdissimi, alberi e casette fatte di sasso.
Poco oltre sulla nostra destra appare una piccola contrada con una manciata di case molto ben tenute.
Troviamo qui un punto attrezzato con  un tavolo di legno con panche all’ombra di alcuni alberi.
In questo angolo di paradiso ci fermiamo per il pranzo al sacco ed i bambini possono giocare con l’acqua di un rigagnolo che scorre verso valle.
Pochi passi a monte troviamo un ponte di cemento su un torrente dove passa la ciclabile (attenzione è un po’ pericoloso poichè senza protezione!)
Risaliamo di pochi passi sulla destra ed i bambini possono fare il bagno nelle pozze di acqua fresca e cristallina del torrente.
La ciclabile della Valchiavenna coi bambini,il torrente a Berzio
Il torrente dove i bimbi possono rinfrescarsi

 

Da questo punto mancano solo tre chilometri a Chiavenna, ma c’è stato impossibile convincere i bambini ad abbandonare il loro “piccolo paradiso”.
Verso le 18 inforchiamo nuovamente le bici per rientrare; ovviamente il ritorno è molto più soft essendo in leggera discesa.
La ciclabile della Valchiavenna coi bambini, la pista
La ciclabile della Valchiavenna coi bambini

 

Arrivati alle auto decidiamo di fermarci a cenare a Colico sul lungolago,per ovviare al traffico del rientro.
Questa meravigliosa giornata riesce anche a regalarci uno splendido tramonto sul lago!
La ciclabile della Valchiavenna coi bambini, tramonto a colico
Tramonto sul lago di Como

La ciclabile della Valchiavenna con i bambini: i nostri consigli

Troviamo questa ciclabile adatta a bambini allenati a passeggiate in bicicletta.
Il percorso di andata è in leggera salita ed alla fine i 16 km risultano più che sufficienti per loro.
Grande pecca di questa pista, a nostro avviso, è la mancanza di aree attrezzate per la sosta: ne abbiamo viste diverse a Novate Mezzola, ma nessuna più fino alla località dove ci siamo fermati.
Sul percorso non sono neppure presenti fontanelle per l’acqua potabile o bar (a meno di lasciare la ciclabile e addentrarsi nei paesi che essa attraversa).
Lungo il percorso prestate attenzione: noi abbiamo avuto la fortuna di vedere alcuni scoiattoli alla località Berzo e una famiglia di leprotti lungo il fiume Mera.
Segnaliamo,inoltre, sul lungolago di Novate Mezzola un bel parco giochi per i bambini.
Per qualsiasi dubbio consultate il sito del turismo in Valchiavenna.
Siete mai stati in Valchiavenna?
Noi la adoriamo anche per lo sci in inverno .
Vi piacciono le piste ciclabili?
Potete trovare sul blog i nostri articoli riguardanti quella della Valsassina e quella della Val Brembana . 

5 pensieri su “La ciclabile della Valchiavenna coi bambini”

  1. Impegnativa, mia figlia è talmente pigra che nemmeno ha ancora imparato ad andare in bici. Non credo che riusciremo mai a percorrere questa ciclabile, ma mi piacerebbe comunque arrivare al paesino di Haidi. Questi piccoli borghetti di case perfette e balconcini pieno di geranio mi hanno sempre affascinato!

  2. Fatta partendo da Bondo in Svizzera fino a Chiavenna quando il mio bambino aveva 5 anni. Fatta così ruota in discesa. Fantastica… mio marito, gamba tosta, ci ha portato alla partenza. Mentre mangiavamo un panino, ha portato la macchina al confine, è salito a raggiungerci e insieme abbiamo fatto la ciclabile. È sceso oltre i confine con noi. Poi l’ultimo pezzo sono andata io con i bimbi (avevo anche mio nipote che in bici andava pochissimo, ecco perché questa strada in discesa… 🙂 ) mentre lui portava a Chiavenna la macchina. Nb mio papà è chiavennasco, non oso non amarla.

  3. Bellissima escursione e ottimi consigli per affrontare al meglio il sentiero e la giornata. Leggo sempre volentieri i tuoi articoli, perché trovo siano molto utili e permettano di conoscere zone fuori dalle classiche mete.

  4. Bellissima questa ciclabile “montana”, non abbiamo tentato con un pezzetto di quella ligure che parte da Ventimiglia, il piccolo bisonte era solo la terza volta che saliva su una bici (subito senza rotelle) e si è sparato 14 km tra andare a tornare. Incredibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *