La ciclabile dell'Adda da Paderno a Trezzo,il ponte di paderno

La ciclabile dell’Adda da Paderno a Trezzo

Dopo avervi raccontato le altre tappe sulla ciclabile dell’Adda, oggi vi raccontiamo il nuovo tratto esplorato lo scorso week end, la parte da Paderno a Trezzo sull’Adda.

In primis pedalare lungo la Ciclabile dei Laghi di Garlate ed Olginate ci ha dato lo spunto per scoprire questa lunga ciclabile, che abbiamo suddiviso in tappe a misura di famiglia.

La prima affrontata è stata quella da Brivio in direzione  Lecco, con arrivo ad Airuno, mentre la seconda volta siamo partiti da Brivio per arrivare fino a Paderno d’Adda.

Ora vi raccontiamo invece il tratto che da Paderno d’Adda va in direzione Milano,fino a giungere a Trezzo sull’Adda.

Ciclabile dell’Adda da Paderno a Trezzo: il Naviglio

Parcheggiata l’auto a Paderno in via Airoldi, in prossimità del centro sportivo,con le bici siamo scesi sulla stradina che passa accanto alla Chiesina degli Alpini.

La discesa è una bella picchiata che porta al “Ristorante Toscano”, fino ad arrivare all’Alzaia del Naviglio di Paderno.

Sopra le nostre teste si staglia imponente il Ponte San Michele, che collega la sponda lecchese a quella bergamasca.

La ciclabile dell'Adda da Paderno a Trezzo,il ponte di paderno
Il Ponte San Michele

Dopo poche pedalate una curiosa scultura calamita la nostra attenzione:una testa costruita con materiali di recupero!

In breve superiamo la centrale idroelettrica e ci spostiamo sull’Alzaia del Naviglio.

Quest’ultimo è un canale artificiale,il cui progetto originale risale alla seconda metà del ‘500.

Ripreso poi nel 700, con la navigazione si collegò commercialmente Milano a Vaprio d’Adda.

La sua importanza commerciale durò fino alla costruzione della linea ferroviaria Milano-Lecco, sul finire dell’800,ma attualmente si sta valutando la possibilità di renderlo nuovamente navigabile.

La ciclabile dell'Adda da Paderno a Trezzo,vista
Vista dal Naviglio di Paderno

Il fondo stradale su questo tratto è misto: si passa da strada cementata/asfaltata a fondo sterrato con ghiaietta e sabbia.

I paesaggi sono davvero notevoli, non si può che restare affascinati ad ammirarli!

Come dimenticare che questi luoghi rapirono il cuore di Leonardo Da Vinci, tanto da essere rappresentati in alcuni dei suoi capolavori?

Se amate l’arte qui ritroverete i paesaggi che fanno da sfondo alla celebre “Gioconda” ed al quadro “La vergine delle rocce”.

La ciclabile dell'Adda da Paderno a Trezzo,il panorama
Il panorama

Ciclabile dell’Adda da Paderno a Trezzo: Porto d’Adda

In pochi km si giunge a Porto d’Adda,frazione di Cornate,con lo Stallazzo e l’Ecomuseo di Leonardo.

Queste ed altre “attrazioni” della zona ve le abbiamo raccontate qui.

Da qui in poi la fauna e la flora tipiche del Parco Adda Nord la fanno da padrone.

Dopo circa una decina di km dalla partenza (ne mancava solo uno per arrivare a Trezzo), decidiamo di rientrare e ripercorrere a ritroso il percorso per tornare alla nostra auto.

Ciclabile dell’Adda da Paderno a Trezzo: i nostri consigli

  • Se percorrerete questo tratto durante i week end e festivi mettete in conto di trovare parecchia gente.
  • Portate con voi la giusta quantità di acqua; gli approvvigionamenti potranno essere fatti o nel baracchino nel piazzale della centrale Esterle o al Bar dello Stallazzo.
  • Al ritorno il percorso presenta alcune salitelle pedalabili, mentre risulta più impegnativa la risalita al paese, con un’ascesa di circa 500 metri.
  • Preparatevi a parecchie soste: non potrete fare a meno di fermarvi a fotografare questi panorami mozzafiato!

 

Siete mai stati a percorrere la ciclabile dell’Adda da Paderno a Trezzo?

Fateci sapere nei commenti se anche voi ne siete rimasti stregati come noi!

5 pensieri su “La ciclabile dell’Adda da Paderno a Trezzo”

  1. Pensa che ci abito anche qui vicino e non ci ho mai pensato di passare una bella domenica
    in bici su questa pista ciclabile, con tanti sfondi da vedere… grazie per l’idea.

  2. Conosco molto bene questo tracciato, ho abitato diversi anni a Brivio. Ogni tanto, anche se distante da dove vivo ora, mi piace tornarci, sia a passeggio che in MTB

  3. Bellissimo! L’anno scorso ho fatto San Candido-Lienz in bicicletta, e mi è piaciuto molto. Da quella volta ho iniziato a percorrere sempre più percorsi in bici… quindi mi segno volentieri questo percorso da fare uno dei prossimi weekend!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *