Carnevale di Cantù: informazioni per il divertimento!

Il Carnevale di Cantù è uno degli appuntamenti carnescialeschi più famosi della Brianza.

Ce lo racconta la nostra amica Laura, mamma di Mattia e Luca.

Ogni febbraio a Cantù si celebra il famoso Carnevale Canturino.

Tutte le domeniche di febbraio si festeggia il carnevale con la sfilata di carri allegorici, musica, danza e tanta allegria, per finire il sabato grasso (che per il 2020 sarà il 29 febbraio) con l’ultima grande sfilata.

I carri sono tra i più belli della zona, curati nei particolari, e rispecchiano le problematiche del nostro paese e del mondo sdrammatizzandole, ma nel contempo facendoci riflettere.

Carnevale a Cantù: il rito ambrosiano del Carnevale

A Cantù si festeggia il Carnevale Ambrosiano, come la Diocesi di Milano, che ha tempistiche differenti rispetto a quello di rito romano.

Il rito ambrosiano prevede infatti che la settimana del carnevale termini il sabato grasso, successivo a quello della settimana di rito romana che si festeggia nel resto d’Italia.

Questo perchè quando Sant’Ambrogio era vescovo decise di allungare il Carnevale togliendo dai 40 giorni di Quaresima le domeniche.

Da allora le parrocchie che hanno aderito al rito ambrosiano prolungano il Carnevale di 4 giorni.

In molti paesi e cittadine brianzoli ancora oggi si usa festeggiare il “Carnevale di mezza quaresima”.

La storia del Carnevale di Cantù

La storia del Carnevale di Cantù risale al ventesimo secolo, quando per un giorno, la gente usciva dalla routine fatta di sacrifici e duro lavoro.

Il tradizionale carnevale canturino si ripropone, in chiave moderna, da circa 30 edizioni, con la sfilata dei carri nel centro.

Per dare vita a questa manifestazione occorre grande impegno per allestire i carri allegorici.

Per tutelare il Carnevale di Cantù è stata costituita un’associazione, che consta di 10 soci fondatori; ogni anno i gruppi che costruiscono i carri mettono in approvazione i loro progetti al Consiglio dell’Associazione.

Carnevale di Cantù: info utili 

  • Da Milano/Monza si arriva a Cantù mediante la Superstrada Milano Meda, con uscita a Lentate sul Seveso; in  alternativa si può prendere la Superstrada Milano Lecco con uscita Arosio.
  • La sfilata ha inizio da Piazza Volontari della Libertà e segue un circuito attorno al centro di Cantù, proseguendo per via Damiani, Corso Unità d’Italia, via Manara, Via Carcano.
  • Le sfilate hanno inizio alle ore 14.30; trovate le vie d’accesso con mappa qui 
  • I biglietti d’ingresso si possono acquistare direttamente alle vie d’accesso oppure sul web accedendo a liveticket.it ;
  • il costo è di 6 euro per i maggiori di 14 anni, gratis per i minori.
  • per qualsiasi altra info potete inviare mail all’indirizzo info@carnevalecanturino.it

Secondo noi…

Il Carnevale di Cantù si svolge sempre con grande tranquillità, secondo noi è adatto a tutti i bambini!

Magari qualche bimbo potrebbe spaventarsi per la musica alta, ma è sufficiente allontanarsi un pochino.
In Piazza Volontari della Libertà potrete anche trovare dei bancarelle che vendono da mangiare a da bere, dalle classiche frittelle ai panini.

 

 

 

Condividi sui tuoi social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *