La ciclabile dell’Adda -Cornate d’Adda – (MB)

Nel pomeriggio di oggi, Giornata mondiale della Terra, siamo stati a visitare una parte del Parco Adda Nord, scendendo a Cornate d’Adda (MB)

Siamo arrivati con l’auto nel parcheggio del cimitero della frazione di Porto d’Adda (via 2 giugno )ed abbiamo imboccato lo sterrato che ne costeggia il muro .

Lo Stallazzo e l’Ecomuseo Adda di Leonardo

Abbiamo percorso per circa 40 minuti il sentiero in mezzo al bosco, fino ad arrivare allo Stallazzo , un edificio un tempo adibito a stazione dei  cavalli per il traino dei barconi in risalita da Milano al lago di Como.

Nei pressi della Conca delle Fontane, uno degli otto salti compiuti dal Naviglio di Paderno, sorge la sala detta appunto “dello Stallazzo” dell’ Ecomuseo Adda Di Leonardo in cui sono riprodotti alcuni studi di ingegneria idraulica di Da Vinci .

Lo scopo di questo museo è la valorizzazione del locale patrimonio naturalistico, ingegneristico, architettonico e storico, con particolare attenzione alle testimonianze del passaggio di Leonardo da Vinci, che in queste zone compì diversi studi in campo idraulico, durante il suo periodo milanese al servizio di Ludovico il Moro.

Il Santuario della Madonna della Rocchetta e le chiuse di Leonardo

Davanti ad esso,arroccato su uno sperone di roccia , si trova un piccolo Santuario Madonna Della Rocchetta , che vanta un’antica storia di punto strategico. Esso è stato eretto sui resti di una rocca difensiva ed anche dopo essere divenuto luogo di culto,  si trovava una piccola guarnigione a guardia dei confini tra Ducato di Milano e Repubblica di Venezia.
Da sopra si può ammirare un panorama mozzafiato del fiume Adda e del versante bergamasco .

Scendendo dalla Rocca ci siamo fermati ad ammirare la chiusa leonardesca,che separa la Conca delle Fontane e la Conca Grande del canale artificiale detto “di Paderno”,la cui realizzazione cominciò all’inizio del XVI secolo e terminò alla fine del XVIII secolo. Il naviglio venne utilizzato sia a fini commerciali sia civili e  fino al 1930.Le chiuse, sei realizzate in legno e due in metallo, separano le otto conche di navigazione.

Le piscinette artificiali di Porto d’Adda

Più avanti lungo il percorso ci siamo fermati a giocare con l’acqua delle pozze sulla sponda di Porto D’adda .

Si tratta di piscinette artificiali create sfruttando l’acqua del canale che scende verso il fiume; esse sono attorniate da piccoli passaggi in legno, pietre di contorno e scalette di legno .

La centrale idroelettrica Bertini

L’ultimo tratto di strada ci fa godere della vista sulla centrale idroelettrica Bertini , tra le più antiche centrali idroelettriche d’Europa ancora funzionanti, avendo iniziato la produzione di corrente elettrica a fine 1800. A fianco della centrale vi è un museo visitabile.

Info utili e links :

Una bella passeggiata adatta anche ai bimbi, immersi nella natura e nella parte storica,denominata “leonardesca”, del Parco Adda Nord .

Attenzione : in questo tratto il fiume Adda non è balneabile, data la presenza di forti correnti e mulinelli.

www.parcoaddanord.it

www.addadileonardo.com

www.naviglilombardi.com

4 pensieri su “La ciclabile dell’Adda -Cornate d’Adda – (MB)”

  1. Pingback: Parco di Monza : passeggiata fra mulini e fattorie | In giro con Luchino

  2. Pingback: ciclopedonale adda coi bambini | In giro con Luchino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *