Corfù : Gardeno,il lago Korission e Halikounas

Dopo qualche giorno di riposo forzato, causa otite di mio marito,passato fra mare e piscine del nostro resort Messonghi beach  (www.messonghibeach.gr ) decidiamo di affittare un’auto per visitare l’isola di Corfù.

Noleggiamo quindi una Fiat Panda presso “Sambas rent a car ” ,che si trova sulla via principale della cittadina di Messonghi , per 45 € al giorno, comprensivi di assicurazione a copertura totale e seggiolino per Luchino.

La macchina è pulita e in ottime condizioni, gli operatori dell’autonoleggio cordiali e disponibili.

-Corfù :Gardeno beach

Decidiamo, come prima meta della giornata, di esplorare la zona sud della costa ovest di Corfù.

La prima spiaggia che vogliamo visitare ,che ci ha entusiasmato leggendo i racconti online dei viaggiatori, è Gardeno Beach.

Arriviamo alla spiaggia in circa mezzora ,una ventina di km percorsi prima sulla strada principale dell’isola,poi dal paese di Vitalades su una stradina di campagna ,fra ulivi e fichi d’india.

Facciamo solo una breve sosta in un’area panoramica che ci offre una meravigliosa vista sul lago Korission,che decidiamo di visitare nel pomeriggio.

Lago Korission dal belvedere

Il  parcheggio è libero e  ci spostiamo sulla sinistra della spiaggia ,verso la parte non attrezzata.

Passiamo un ponticello e davanti a noi si apre lo spettacolo di una lunghissima spiaggia dorata ,con alle spalle delle collinette ricoperte da vegetazione lussurreggiante (non a caso Corfù è detta l’isola Verde ) .

Ponticello sul fiumiciattolo

In questa zona non troviamo nessuno e c’è l’imbarazzo della scelta di dove accomodarsi : piantamo l’ombrellone e ci tuffiamo nelle splendide acque di Gardenos.

Gardeno beach

 

La lunga spiaggia
Gardeno beach

Il mare è cristallino e piacevolmente caldo,il fondale ,basso per decine di metri,ha una consistenza morbida al tatto,sembra di poggiare i piedi su un fondo di borotalco!

Questa spiaggia ha tutte le caratteristiche family friendly: sono presenti taverne per il pranzo , è attrezzata con ombrelloni e lettini affittabili per la modica cifra di 5 € al giorno ed è dotata di docce con acqua dolce.

Passeggiamo lungo Gardeno beach:impossibile non scattare decine di fotografie alle varie “costruzioni” che vi si trovano e che regalano un aspetto hippy alla spiaggia.

Costruzione sulla spiaggia di Gardeno
Fascino hippy

Dal cielo si può intuire che è scappata qualche goccia di pioggia, ma è stato necessario solo ripararsi per pochi minuti sotto l’ombrellone.

Gardeno beach

-Corfù: il lago Korission

Nel primo pomeriggio riprendiamo l’auto per raggiungere il Lago Korission.

Ripercorriamo la strada principale e  in circa 30 minuti giungiamo a destinazione, che si trova sempre sulla costa ovest di Corfù.

Si tratta di una laguna artificiale creata dai Veneziani ,che dominarono l’isola,lunga circa 5 km e larga 1 ,divenuta Riserva naturale per la salvaguardia della fauna selvatica,fra cui si annoverano 126 specie di uccelli ( noi abbiamo riconosciuto solo fenicotteri, aironi bianchi e cormorani).

Lasciata l’auto in un piccolo parcheggio sullo sterrato dopo il paese di Agios Georgios ci incamminiamo fra le dune.

Le dune del Lago Korission

Dopo circa 10 minuti di cammino faticoso (siamo in tenuta da mare ) raggiungiamo una casetta di avvistamento vicino alla riva fra i canneti.

Osservatorio
Vista del lago

Putroppo, dato anche il forte caldo, ci è impossibile proseguire fra le dune (in effetti vediamo arrivare diversi quad ) e optiamo per costeggiare il lago in auto per raggiungere la prossima tappa della giornata.

Lago Korission

-Corfù: Halikounas beach

Con un tragitto di circa 20 km , riusciamo ad ammirare parte della riva occidentale del Lago Korission ed osservare da molto vicino gli aironi bianchi che beccano il fondale alla ricerca di cibo.

Vista dallo sterrato

Giunti d Halikounas troviamo però molta gente e ci spostiamo percorrendo in auto la strada che la costeggia a destra,mentre alla nostra sinistra si trova la sponda del lago.

Scelta azzeccata, arriviamo in località Alonaki e troviamo la spiaggia libera con poche persone e solo in lontananza  ombrelloni e lettini e la musica dei beach bar.

Alonaki bay

 

Parcheggiamo comodamente sulla via sterrata e ci accomodiamo in spiaggia: ci tuffiamo subito in mare, trovando anche qui,acqua pulita,cristallina e con molti pesciolini che nuotano intorno ai nostri piedi .

Alonaki bay

Il vento è presente ma non fastidioso, per gli sport acquatici bisogna dirigersi verso Halikounas.

Passiamo tutto il restante pomeriggio e la serata in acqua , il sole cala all’orizzonte e regala una sensazione di serenità e pace.

A malincuore lasciamo questa spiaggia, adatta lle famiglie, alle ore 20 ,per affrontare i 15 km che ci separano dal nostro Resort.

-Consigli utili per la visita a Corfù

  • Consigliamo vivamente per chi si trova a Messonghi di noleggiare l’auto da “Sambas rent a car ” (www.sambas.gr ) , seri ed affidabili.
  • Non essendo l’auto dotata di navigatore ed avendo a disposizione delle cartine molto generiche,abbiamo scaricato sullo smartphone un’applicazione con le mappe offline di Corfù, molto utile per districarsi fra le stradine di campagna.
  • Noi da Google play abbiamo scelto, per Android, l’app chiamata “Mappe e navigazione offline” che si è rivelata ottima, molto precisa su chilometraggio e distributori di benzina.

ALT! Trovi il post sulla Costa est (Achilleio e Benitses ) qui

1 pensiero su “Corfù : Gardeno,il lago Korission e Halikounas”

  1. Pingback: Corfù : Il trono del Kaiser,Glyfada e Paramonas | In giro con Luchino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *