Corfù : l’Achilleio e Benitses

Pomeriggio con nuvole minacciose all’orizzonte, che si fa? Si va ad esplorare l’isola di Corfù!

Fuori dal nostro Resort , situato a 25 km a sud della capitale Corfù, si trova il desk per l’acquisto dei tickets della linea Greenbuses che percorre tutta l’isola.

 

Corfù : visita all’Achilleio

Decidiamo di andare a visitare il Palazzo della Principessa Sissi, chiamato Achilleio, che si trova a Gastouri e chiediamo informazioni alla receptionist della linea di bus che ci fa acquistare due biglietti A/R a testa per 1,80 € a corsa (i bambini viaggiano gratis fino a 6 anni)  per arrivare alla fermata del centro di Benitses.

Da lì, ci dice, ci sarà circa un km da fare a piedi per arrivare all’ Achilleio. Fattibile, no ?

L’orario di passaggio dell‘autobus dovrebbe essere alle 14,20 ,in realtà è arrivato quello dopo alle 14,50 ( in ritardo? soppresso? Mah!) e pieno all’inverosimile.

Non trovando posto a sedere ci siamo appollaiati sulla scaletta della porta d’ingresso di fianco all’autista,poichè anche il corridoio era stipato di persone.

Dopo 4 fermate e 20 minuti di curve con bellissima visuale sulla costa ,scendiamo nel centro del paese di Benitses e da lì seguiamo (a piedi ) le indicazioni per l’Achilleio.

Scorcio del Lungomare di Benitses

Mai scelta si rivelò più sbagliata.

In realtà si tratta di più di 4 km su una strada in salita, con diversi tornanti e priva di marciapiede!

Arrivati al Palazzo ( apertura estiva dalle 8,00 alle 20,00 ) ci mettiamo in coda per i biglietti d’ingresso ( adulti 8 € ,bambini fino a 5 anni gratis) .

L’Achilleio fu costruito a fine ‘800 dall’ Imperatrice d’Austria e regina d’Ungheria Elisabetta ,nota come Principessa Sissi,che acquistò tutte le proprietà adiacenti fino al mare.

Il nome Achilleio fu dato dalla stessa Sissi per la grande ammirazione nei confronti dell’eroe della mitologia greca Achille, bello e coraggioso.

Dopo l’uccisione dell’Imperatrice ,il palazzo fu venduto al Kaiser Guglielmo II nel 1907 che lo modificò a proprio piacimento,mentre durante la Prima Guerra Mondiale venne adibito a ospedale militare per le truppe francesi e serbe.

Con il Trattato di Versailles l’Achilleio passò di proprietà allo Stato greco.

Scalinata esterna con le statue di Giove e Giunone

Dipinto  “Il trionfo di Achille”

Stemma presente nella Sala del Kaiser Guglielmo II

Il Peristilio con le statue delle Muse

Galleria del Peristilio con i busti di 13 filosofi

Fontana della terrazza

Vista dalla terrazza

Abbiamo ammirato con piacere la parte esterna dell’Achilleio,con il giardino e le statue poste all’esterno,la bella terrazza con la magnifica vista sul mare,mentre siamo rimasti un po’ delusi dalla parte interna,nella quale ci aspettavamo di vedere molti più pezzi d’arredamento ( è presente la Cappella,la Stanza della Principessa con alcuni camini e statue, la Stanza dei Cimeli del Kaiser Guglielmo II ) .

Terminata la visita all’Achilleio siamo tornati a Benitses ed abbiamo visitato la cittadina che si trova a circa 10 km da Kerkira città.

Corfù: visita a Benitses

Abbiamo potuto vedere il nuovo porto, dove attraccano i pescherecci,la spiaggia centrale ,lunghissima e di ciottoli, abbiamo girato fra i vicoletti della città vecchia ,che offre i resti della presenza dell’antica civiltà romana .

Lungo la strada principale sono presenti ristoranti e bar e un piccolo parco giochi (le cui giostrine avranno almeno 30 anni!)

Inoltre a Benitses è presente il “Museo del mare ” ,fondato nel 1989 , che ha un’esposizione di conchiglie ,coralli e pesci rari provenienti da tutto il Mar Mediterraneo.

Rientriamo in hotel sull’autobus nuovamenete pieno.

 Consigli utili e links

  • Se desiderate raggiungere l’Achilleio in autobus e la giornata è troppo calda o piove , accanto alla fermata dell’autobus a Benitses trovate i taxi , che vi porteranno a destinazione in pochi minuti.
  • Se desiderate raggiungere l’Achileio in auto sappiate che i parcheggi in cima sono pochi e dovrete lasciarla qualche tornante più sotto oppure recatevi a visitarlo dopo le 17,30 ,quando la maggioranza dei visitatori ha già terminato il giro.
  • E’ disponibile un’audioguida all’ingresso, ma non ne conosciamo il costo ,perchè  abbiamo preferito visitare il palazzo seguendo il depliant che si trova appena entrati.
  • La visita dura circa 1 ora / 1 ora e mezza , dipende da quanto ci si vuole soffermare a fotografare (anche se l’interno è molto buio).
  • Per altre informazioni visitate il sito www.achillion-corfu.gr .

 

 

4 pensieri su “Corfù : l’Achilleio e Benitses”

  1. Pingback: Corfù,costa Ovest : Gardeno,il lago Korission e Halikounas | In giro con Luchino

  2. Pingback: Corfù : Il trono del Kaiser,Glyfada e Paramonas | In giro con Luchino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *