Amsterdam coi bambini

Amsterdam coi bambini:itinerario di 3 giorni

Amsterdam è quello che non ti aspetti.

Perchè andate ad Amsterdam? Portarci un bambino è da pazzi!

Quante domande e quanti pregiudizi intorno a questa città ,nota per lo più  per la “perdizione” che possono trovare i ragazzi.

La scelta di visitare Amsterdam è arrivata su richiesta di Luchino :a scuola stavano facendo il “giro del mondo” e l’Olanda ha fatto breccia nel suo cuore.

Ecco quindi il nostro itinerario di 3 giorni ad Amsterdam (e dintorni) con Luca di quasi 4 anni , fatto a fine agosto.

Amsterdam coi bambini : primo giorno

Il primo giorno è stato quello della partenza, con un comodissimo volo serale con Easyjet da Milano Linate.

Puntualissimo, in circa 2 ore siamo arrivati ad Amsterdam Schipol.

Da lì abbiamo preso il comodissimo treno che parte dal piano interrato dell’aeroporto ed in circa 15 minuti porta in centro città, con capolinea alla Stazione Centrale.

Biglietto dal costo di circa 3 € a persona,acquistato alle macchinette nei pressi dei binari con carta di credito.

Usciti dalla Stazione Centrale sul piazzale antistante abbiamo preso un taxi per raggiungere il nostro hotel.

In altri orari avremmo preso volentieri i mezzi pubblici ,ma Luchino già dormiva ed avevamo con noi i bagagli.

L’albergo scelto per il nostro breve soggiorno ad Amsterdam ( 3 notti) è stato l’Hotel Iris  ( www.irishotel.nl) che si trova in centro ,in via Sarphatikade 17 .

Abbiamo prenotato una camera matrimoniale uso tripla direttamente dal loro sito ad un prezzo migliore dei vari siti di prenotazione on line.

Disbrigo veloce del check in e pernottamento.

Amsterdam coi bambini :secondo giorno

Amsterdam coi bambini si gira tranquillamente.

Noi avevamo già archiviato il passeggino,ma fra mezzi pubblici e soste per le visite ce la siamo cavata egregiamente.

Avendo in hotel solo il pernottamento, la mattina ci siamo diretti al supermercato Lidl ( presente a circa 200 mt dall’albergo) per acquistare il necessario per la colazione.

Subito dopo abbiamo preso la metro per visitare Piazza Rembrandt, che deve il suo nome al celebre pittore.

Amsterdam coi bambini
Piazza Rembrandt

Un tempo chiamata “mercato del burro” per le attività di vendita di prodotti caseari, oggi vi è una moderna piazza sulla quale si affacciano decine di bar e locali per il divertimento serale.

Proseguiamo la visita verso il Bloemenmarkt, ovvero il mercato dei fiori galleggiante.

Amsterdam coi bambini
Mercato dei fiori galleggiante

Esso infatti si trova sul canale Singel ed è formato da un insieme di bancarelle su chiatte che offrono ai turisti bulbi, fiori e souvenirs.

Altra tappa è stato il Begijnhof, un complesso di case che sorge nell’area un tempo riservata alle Beghine (cioè suore laiche) , risalenti al 1300.

Abitazioni tipiche al Beghijnhof

Tappa imperdibile la celebre Piazza Dam, cuore della città.

Precedentemente piazza del mercato, vi sorgono il Palazzo Reale,il Monumento Nazionale e la Chiesa Nuova.

Amsterdam coi bambini
Piazza Dam-foto di Luchino

Sulla via Damrak ci fermiamo ad acquistare il pranzo in un supermarket della catena “Albert Hejn” .

Nel pomeriggio è d’obbligo un giro in battello lungo i canali di Amsterdam.

Amsterdam coi bambini
Vista di Amsterdam dal battello

Il punto di partenza ed arrivo si trova vicino alla Stazione Centrale e noi abbiamo scelto così di riposarci dopo l’intensa camminata mattutina.

Il giro dura circa un’ora con audioguide in diverse lingue (ma non italiano).

Molto interessante ,anche se Luchino era più attratto dal capitano del battello intento alla guida…

Prezzo del biglietto di circa 15 euro per gli adulti, gratis per i bambini.

Rientro in hotel nel tardo pomeriggio e cena in una pizzeria dei dintorni ( ricordarsi di prenotare!) .

Amsterdam coi bambini :terzo giorno

Come non accontentare il desiderio di Luchino di vedere i mulini a vento?

Lo abbiamo fatto portandolo in escursione a Zaanse Schans.

Potete leggere il post della nostra visita qui 

Amsterdam coi bambini
I mulini a vento di Zaanse Schans

In serata cena in centro con passeggiata a Niumarkt (quartiere cinese) e rientro in metropolitana all’hotel.

Amsterdam coi bambini :quarto giorno

Giorno del rientro, con partenza nel tardo pomeriggio.

Decidiamo di stare in zona Stazione Centrale e visitare questa parte della città.

Percorriamo le passerelle fino ad arrivare al Museo Nemo , ma l’orario non ci avrebbe consentito di goderci la visita a dovere ,quindi ci siamo accontentati si salire sulla terrazza panoramica.

Mediante una lunga quanto affascinante scalinata si accede infatti al “tetto” del Nemo , dove sono presenti delle installazioni per i bambini (giochi con l’acqua ecc..) e si può godere della vista di Amsterdam dall’alto.

Amsterdam coi bambini
Installazione sulla terrazza del Nemo

Amsterdam coi bambini :i nostri consigli

  • Girare Amsterdam coi bambini  è molto semplice, si possono alternare belle camminate con spostamenti coi mezzi pubblici e si può utilizzare agevolmente il passeggino.
  • Gli alloggi in centro città sono mediamente cari, infatti l’hotel Iris , 2 stelle con stanze piccole ma pulite,ci è costato 100 € a notte per il solo pernotto.
  • Anche i ristoranti del centro non sono economici; noi abbiamo optato per recarci di mattina al supermercato per acquistare la colazione, l’acqua ed eventuali snack per la giornata. Stesso discorso per il pranzo, per il quale ci siamo forniti alla catena “Albert Heijn” per acquistare panini, insalate di pasta o riso .
  • Ricordate che non è consentito consumare alcolici all’aperto, se non serviti dai bar.
  • Ci siamo invece concessi le cene nei vari ristoranti / pizzerie / steackhouse del centro, con prezzi abbastanza alti. Nel Nord Europa si cena presto ,tanto da scambiarla per un merenda in ritardo!
  • A fine Agosto il clima è molto godibile ad Amsterdam:ad eccezione di mattina presto e sera siamo sempre stati a maniche corte al sole, mentre abbiamo indossato felpe , k-way o antivento con la pioggia ed il vento incontrati nel tardo pomeriggio a Zaanse Schans.

 

 

 

 

5 pensieri su “Amsterdam coi bambini:itinerario di 3 giorni”

  1. Troppo dolce lui che ha scelto la sua meta! Ed ha scelto proprio bene perché Amsterdam sembra una città stupenda e ricca di attrattive anche per i più piccini

  2. Sono stata ad Amsterdam 9 anni fa per i nostri 10 anni di fidanzamento e spero di poier tornare con ostra figlia per la miriadi di cose da fare, e per poter mangiare di nuovo le loro super e calde zuppe!

  3. Pingback: Zaanse Schans coi bambini (Amsterdam) - In giro con Luchino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *